Veneto

Non abbiamo identificato la località. Il disegno è riportato a pag. 67 da Fabio Gaggia: "Graffiti sul Garda", Centro Studi per il Territorio Benacense, 2002, forse con intento puramente illustrativo nel paragrafo "Cronologia e simbologia del filetto", pp. 65-67.  
Non si hanno ulteriori informazioni sull'esemplare.
Località Bertói (antica Bottrigo). Su un blocco murato come stipite di un ingresso ad arco (in abitazione privata del XVIII sec.). Esemplare in verticale. Foto: Uberti Marisa
Località "Casette di Val Verga". Su roccia coperta di incisioni sacre e profane: troviamo TC, tris, ostensori, coppelle, un quadrato vuoto, dischi raggiati e altri segni graffiti. Si notano almeno 5 Triplici Cinte: una è quella della foto di apertura, con particolari interessanti; le altre...
Località "La Pasola", due TC e un tris profondamente incisi e sovrapposti ad una filiforme roncola. Sono incisi anche cruciformi e altri glifi. Crediti: Fabio Gaggia "Le incisioni rupestri del Lago di Garda", Ed. Archeonatura, Centro Studi per il Territorio Benacense, 1987, p.48.
Su un blocco (senza ulteriori notizie)
Il presente esemplare, con diagonali, per il nostro censimento risulta inedito e lo abbiamo documentato durante una visita all'antica abbazia di Santa Maria delle Carceri, nel paese omonimo, situato in provincia di Padova. Un tempo la località si chiamava Gazzo ed era alquanto paludosa. Le origini...
Sulla soglia di un'abitazione. La TC, con diagonali, ha un foro centrale molto marcato.
Monte Canforal (Castion Veronese). C'è una scritta: “QUI SI GIOCA MERLO”, e c’è un piccolo pennuto nel quadrato più interno.
Pieve di San Pietro (risalente al Mille), su lastre di copertura del muretto delimitante il portico (medievale). La TC della foto di apertura fu forse coperta con una colata di cemento. Altri glifi sono visibili su lastre vicine; probabilmente vi sono incise anche altre due TC. Esemplari...
Abbazia cistercense di S. Maria (XII sec.), su una lastra del chiostro romanico è incisa una TC (molto consunta e appena visibile). Sappiamo che questo chiostro risale al 1268, come attesta una lapide ancora incassata nella parete dello stesso ed è molto preziosa poichè ci svela i nomi dei due...
Abbazia cistercense di Santa Maria di Follina (XII sec.); questa TC si trova incisa su una lastra di copertura del cosiddetto "chiostro dell'abate", del XVI sec. Accanto, forse ce n'è un'altra, dubbia. Esemplari inediti. Il "chiostro dell'abate" Foto: Uberti Marisa
Ex- Mulino Zanella. Sul pilastrino della scala, in verticale. Ringrazio la famiglia attualmente residente, che ha permesso di fotografare l'esemplare (grazie anche al prof. Fabio Gaggia). Foto: Uberti Marisa
Garda centro, interno della pieve. All’ingresso dell’abitazione del parroco, in una nicchia, in verticale c'è una TC (non visibile se non si entra all'interno della porta, ma deve aprire il parroco). Si ringrazia il prof. Fabio Gaggia per aver permesso che questo si verificasse. Foto: Uberti...
Garda, Contrada San Bartolomeo. Su una pietra murata nella parete esterna di una abitazione, in verticale. Foto: Uberti Marisa
Bocca del Trimelò, su roccia, in montagna (?). Altre TC graffite, frammentarie + coppelle. Bocca dei Mirabei, su roccia, sempre una TC del modello presentato in apertura + un tris. In entrambi i casi non conosciamo la posizione.
L'esemplare si trova inciso su un "Knout", sporgenza rocciosa situata in luogo di vedetta. La collocazione è da riferirsi ad ambiente boschivo immerso nella  montagna veronese nella Val di Revolto. Giazza è nota anche per la grande foresta demaniale, estesa 1904 ettari anche nei limitrofi...
Fraz. di Grezzana, località Stallavena. Su una roccia ritrovata in uno strato geologico datato all’Epogravettiano(13.000-12.000 anni fa). Esemplare dubbio, che venne pubblicato nel 1972 da Leonardi. Per ulteriori informazioni vedai Uberti, M.- Coluzzi, G. "I luoghi delle triplici cinte in Italia....
Questo piccolo schema è graffito, insieme ad una miriade di altri segni e simboli, su un mattone rosso del penultimo piano della Torre del Castello Scaligero (parete ovest, finestra di destra). Bisogna sottolineare che anche se ad un primo impatto visivo sembrerebbe inequivocabilmente un filetto,...
Senge di Marciaga. Su roccia. Croci cristiane e di confine, coppelle ed una raffigurazione ad alberello. Crediti: Fabio Gaggia: "Graffiti sul Garda", Centro Studi per il Territorio Benacense, 2002, pag.50. Si ringrazia l'autore per la disponibilità.
Via delle Sette Chiese, su una lastra del muretto che costeggia la strada che conduce al santuario. Segnalazione e foto: Lorenzo De Curtis (2010) Aggiornamento 2018: una seconda TC è stata da noi documentata sullo stesso parapetto ma all'inizio del percorso, iniziando dalla strada carrozzabile...
Questo esemplare è stato da noi documentato durante una breve visita nella cittadina alla fine di dicembre 2017, dove un'altra TC era stata già segnalata nel 2010 (v. scheda), sul parapetto del muretto fiancheggiante la strada in salita che conduce al Santuario delle Sette Chiese. Anche questo...
Pietra dei Castéi. Sulla roccia -oltre alla TC - è inciso un veliero a un albero con timone a calumo. Crediti: Gaggia, F., Gavazzi, C., Manuele, P. "Navi scolpite sulle alpi. Le imbarcazioni nelle incisioni rupestri alpine"; Rivista Marittima, n. 11, novembre 2001, fig. 45 dell'inserto...
Pietra della PIneta. Oltre alle due TC, si vedono due alberi di nave con vele gonfie. Crediti: Gaggia, F., Gavazzi, C., Manuele, P. "Navi scolpite sulle alpi. Le imbarcazioni nelle incisioni rupestri alpine"; Rivista Marittima, n. 11, novembre 2001, fig. 49 dell'inserto...
"Pietra della Dama", TC con croce centrale  e 4 coppelle attorno agli angoli (esternamente). Barchetta incisa vicino. Crediti: Gaggia, F., Gavazzi, C., Manuele, P. "Navi scolpite sulle alpi. Le imbarcazioni nelle incisioni rupestri alpine"; Rivista Marittima, n. 11, novembre 2001, fig. 58...
Pietra della Grande Mano. Sono presenti, sulla superficie di questa roccia, oltre alla TC: due quadrupedi, un cavaliere, scaliformi, curioso antropomorfo itifallico, lo scafo di un bragozzo senza albero. Notizie: Gaggia, F., Gavazzi, C., Manuele, P. "Navi scolpite sulle alpi. Le imbarcazioni nelle...
Pietra dei Cavalieri. TC inserita in una composizione complessa, in cui figurano, in modo sparso: un quadrupede con coda, su un’imbarcazione, una croce, un quadrato vuoto, una lettera B, una U, una barca a vela e altri graffiti. Il quadrato interno è molto largo (non come in figura). Crediti:...
Pietra della Pozza. Si trovano incise su roccia 2 TC + due cavalieri, uno scafo (?), un’imbarcazione, due cerchi (composizione complessa). Crediti: Gaggia, F., Gavazzi, C., Manuele, P. "Navi scolpite sulle alpi. Le imbarcazioni nelle incisioni rupestri alpine"; Rivista Marittima, n. 11, novembre...
Pietra delle Fittanze. OLtre alla TC (con croce piena), sulla roccia si trovano cruciformi e un veliero: Crediti: Gaggia, F., Gavazzi, C., Manuele, P. "Navi scolpite sulle alpi. Le imbarcazioni nelle incisioni rupestri alpine"; Rivista Marittima, n. 11, novembre 2001
Pietra del Leccio. Oltre alla TC, si notano una imbarcazione a vela + lettere. Crediti: Gaggia, F., Gavazzi, C., Manuele, P. "Navi scolpite sulle alpi. Le imbarcazioni nelle incisioni rupestri alpine"; Rivista Marittima, n. 11, novembre 2001, fig. 81 dell'inserto iconografico.
Pietra della Sengia Alta o del  Romanèl. Su questa roccia è presente una fitta serie di incisione dalla lettura complessa. Si trovano almeno 3 TC, scalfite in alcune parti o con sovrimposti altri graffiti; 5 quadrati con croce, delle imbarcazioni, un piroscafo a ruote e uno senza, cruciformi e...
Pietra della Sorte. Composizione complessa con imbarcazioni: Crediti: Gaggia, F., Gavazzi, C., Manuele, P. "Navi scolpite sulle alpi. Le imbarcazioni nelle incisioni rupestri alpine"; Rivista Marittima, n. 11, novembre 2001
Oggetti: 1 - 32 di 60
1 | 2 >>